Centro Clinico Multidisciplinare

Area Clinica e Terapie Espressive

L’offerta del Centro Clinico di Microcosmi include: percorsi di psicoterapia individuale, di coppia e familiare; attività di supporto psicologico inclusive di tecniche artistico-espressive; incontri di gruppo finalizzati ad avviare processi di empowerment; giornate seminariali dedicate ad approfondire tematiche salienti del vivere contemporaneo. Le attività artistico-espressive consistono di metodiche di intervento di provata efficacia che utilizzano stimoli artistici, letterari e musicali per risvegliare la creatività individuale ed avviare processi evolutivi di riscoperta del sé.

Lo staff clinico di Microcosmi privilegia un approccio multidisciplinare al fine di garantire ai fruitori del servizio delle esperienze innovative e flessibili, con particolare attenzione ai diversi contesti di provenienza. Microcosmi si avvale dei seguenti collaboratori: una psicologa clinica con specializzazione in psicologia dello sviluppo e neuropsicologia; una psicoterapeuta sistemico-relazionale con pluriennale esperienza nell’ambito dell’etnopsicologia e della psicotraumatologia; due arteterapeute in grado di avviare e gestire gruppi di lavoro appartenenti alle diverse fasi del ciclo di vita; un musicoterapeuta con esperienza pluriennale in molteplici settori, tra cui scuola primaria e secondaria, gruppi a rischio, psichiatria, riabilitazione post-traumatica.

Contatti: Dr.ssa Valentina Generani

E-mail:   valentina.generani@microcosmi.it

Telefono: +39-392.2980478

Per garantire una più ampia copertura oraria, il servizio telefonico del Centro clinico di Microcosmi è attivo nei giorni feriali dalle ore 10.00 alle ore 20.00, e nei giorni festivi dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

//cosa offriamo

Centro Clinico


LE VIE DEL BENESSERE

“Vorrei pregarvi di aver pazienza verso quanto nel vostro cuore vi si prospetta irrisolto e di aver care le domande stesse… Vivete adesso le vostre domande. Così, forse, riuscirete, a poco a poco, senza accorgervene, a giungere un giorno ad avere la possibilità di vivere le risposte”.

(Rainer Maria Rilke, Lettere ad un giovane poeta)

Giungere a vivere le risposte è uno dei più importanti obiettivi di un percorso di psicoterapia. Restando nel solco tracciato da Rilke, proviamo ad indicare alcuni aspetti che, all’interno di un clima relazionale accogliente e rassicurante, accompagnano e sostengono il transito dalle domande di cura alle risposte di benessere psicofisico: la capacità di acquisire consapevolezza delle proprie risorse; la convalida e l’elaborazione dei nostri vissuti; il superamento di conflitti e traumi irrisolti; lo sviluppo di competenze riflessive e relazionali; la scoperta delle sfumature identitarie in attesa dell’occasione giusta per potersi esprimere.

Acquisire livelli di maggior consapevolezza di sé e delle dinamiche relazionali che caratterizzano i nostri contesti di vita, è già di per sé un processo evolutivo: infatti, oltre a facilitare la rivisitazione delle proprie esperienze passate e ad attivare la ricerca di soluzioni funzionali al ripristino del benessere psicofisico, restituisce all’individuo la capacità di avviare dei cambiamenti salutari nei suoi diversi contesti di appartenenza. Le “risposte” di cui parla il poeta potrebbero quindi essere viste, in chiave psicologica, come la capacità di innescare dei movimenti evolutivi in grado di riorganizzare lo spazio di vita di una persona.

Qualora avvertiate l’esigenza di avviare un confronto con i nostri esperti, potete contattare il numero +39-392.2980478

Una psicologa clinica vi orienterà nell’esposizione del problema e vi proporrà in tempi brevi un percorso di cura mirato.

Per garantire una più ampia copertura oraria, il servizio telefonico del Centro clinico di Microcosmi è attivo nei giorni feriali dalle ore 10.00 alle ore 20.00, e nei giorni festivi dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

Terapie Espressive


CURARSI AD ARTE

L’arte è l’espressione del pensiero più profondo nel modo più semplice” (Albert Einstein)

La sezione “Curarsi ad Arte” di Microcosmi include metodiche di intervento di provata efficacia che utilizzano stimoli artistici, letterari e musicali per risvegliare la creatività individuale ed avviare processi evolutivi di riscoperta del sé. Un aspetto saliente di queste metodiche è la loro applicabilità anche nei casi in cui la comunicazione verbale è temporaneamente inibita. A titolo d’esempio, l’universalità del linguaggio simbolico-artistico si rivela una risorsa straordinaria per tutti coloro che provengono da altre culture e non padroneggiano ancora la lingua locale. L’approccio artistico-esperienziale si rivela altresì prezioso nei casi in cui la rievocazione di eventi stressanti o traumatici necessita di un avvicinamento graduale e particolarmente rassicurante. In tutti questi casi, il gesto artistico si pone sin da subito come fonte e veicolo di comunicazioni implicite e di intuizioni inconsce, in base al principio che l’opera realizzata è sempre veicolo e testimonianza di vissuti significativi che chiedono di essere accolti e compresi. L’arte e le pratiche creative promuovono infatti l’integrazione tra le immagini/disegni realizzati dalla persona e le libere associazioni suscitate dal processo creativo e dall’opera finale. Come sostiene C. G. Jung, “l’arte può essere usata con finalità terapeutiche, in quanto permette l’espressione del mondo interiore attraverso immagini, simboli e sculture che sono presenze dell’inconscio, con cui la coscienza può confrontarsi prestando al contenuto inconscio i suoi strumenti espressivi”. I laboratori creativi promuovono inoltre l’ampliamento dei comportamenti esplorativi dell’utente e sostengono la sua ricerca di modalità adattive di espressione delle emozioni. Grazie alle benefiche ricadute in termini di auto-regolazione dell’emotività, le pratiche artistico-esperienziali incentivano l’ulteriore sviluppo di competenze cognitive, comunicative e sociali, con salutari rinforzi al senso di efficacia personale e relazionale.

Le attività artistico-esperienziali della sezione “Curarsi ad Arte” verranno di volta in volta presentate tramite la newsletter di Microcosmi.


//