Caleidoscopio Fest 2016

ottobre 12, 2016


agenzia lavoro incontri laboratori microcosmi Commenti disabilitati su Caleidoscopio Fest 2016

caleidoscopio fest 2016 lodi

Si è appena conclusa la 3a edizione di Caleidoscopio Fest, organizzato da Curiosamente in partnership con Famiglia Nuova, Noesi Centro di Psicologia e Psicoterapia, Cooperativa Il Mosaico e Microcosmi Cooperativa Sociale. Cogliamo l’occasione di ringraziare Curiosamente, in particolare la presidentessa Anna Gabelli, e i partner con cui abbiamo lavorato a stretto contatto in questi mesi per organizzare la rassegna. E’ stata una splendida esperienza di apprendimento e arricchimento.

L’esperienza di laboratorio di Uso Sociale del Sogno in Microcosmi è stata molto bella, molto intensa e ha visto due gruppi, venerdì 7 e lunedì 10 ottobre, sperimentare il metodo.
Conducevano le nostre due socie Simona Bernasconi e Federica Nardese col supporto, in qualità di recorder, della collaboratrice Sara Buontempo.

A caldo, l’emozione che più ci è stata restituita (anche dai sogni stessi) è un senso di “spaesamento” e di “calma”.
Questo per noi, anche come ricercatrici sul metodo, è un dato molto bello e molto importante che ci parla dell’efficacia del laboratorio per i partecipanti.
Una delle idee principali che sottende il lavoro coi sogni è sviluppare una capacità di far emergere elementi indistinti, provare a raccontarli, riutilizzare il verbale e il non verbale che spesso, in questo mondo frenetico e “online”, ci sfuggono.

Ringraziamo quindi tutte e tutti i partecipanti che sono stati con noi, che hanno voluto provare a sperimentare un metodo inusuale (e affascinante), a volte difficile da comprendere ma molto stimolante per la creatività e la voglia di iniziare a guardare il mondo “con occhi nuovi”…
…e il nostro ringraziamento è in poesia, per celebrare fino in fondo il tema “Lèggere parole, parole leggère”.

Wisława Szymborska

*Elogio dei sogni*

In sogno
dipingo come Vermeer.
Parlo correntemente il greco
e non solo con vivi.
Guido l’automobile,
che mi obbedisce.
Ho talento,
scrivo grandi poemi.
Odo voci
non peggio di santi autorevoli.
Sareste sbalorditi
dal mio virtuosismo al pianoforte.
Volo come si deve,
ossia con le mie forze.
Cadendo da un tetto
so planare dolcemente sul verde.
Non ho difficoltà
a respirare sott’acqua.
Mi rallegro di sapermi sempre
svegliare prima di morire.
Non appena scoppia una guerra
mi giro sul fianco preferito.
Sono, ma non devo
esserlo, una figlia del secolo.
Qualche anno fa
ho visto due soli.
E l’altro ieri un pinguino
con assoluta chiarezza.

affresco pompei sognante

affresco-da-pompei-casa-del-bracciale-doro-oecus-parete-sud-registro-mediano

Tagged with:

Comments are closed.